Italian Air Demonstration Team Getti Tonanti


by Vittorio De Santis

Colors of the Air Display Teams "Getti Tonanti" in 1960
During the Olympic Games of the 1960, the acrobatic "Thunderjets" of the 5^ Aerobrigata exhibited a special paint scheme.
Body: Basic color: Natural metal. On the right side of the body was painted a big "Diana Huntress," symbol of the Aerobrigata. The goddess was in white on black, and the writing" 5^ Aerobrigata." On the left side, in big letters was "Getti Tonanti" in red and black. The lettering of "Getti Tonanti" was done in a manner using striations intended to give a sense of the speed or of something that darts in the sky. Each pilot then chose a color that was applied to the upper part of the fuselage, on the front of the aircraft for a depth of 70-80 cm., on the panel of the airbrake, and from the armor of the canopy up to the vertical plane of the rudder. The colors were:
Capt. Picasso -- Head Patrols -- Yellow
Lieutenant Capaccioli -- White
Lieutenant Orlando -- Red
Lieutenant Cicero -- Green
Sergeant major Villani -- Black
Sergeant major Baschilotto -- Orange

Wings and horizontal tail colors
On the wings and horizontal tail were painted the Italian tricolor in a fan scheme that covered all the surface of the wing. The three colors were arranged as:
Red beginning from the outside
White central
and Green that reached the root of the wing. The same painting was then repeated on the horizontal tail.

Variations
The Serial Number was smaller than standard dimension and only last three digits were used, uniform from the number 5 to indicate the 5^ Aerobrigata. This modification was not used on the aircraft of S.M. Baschilotto which had all the digits 5-03891. The names of the pilot and the Crew Chief were painted on the left side, but were moved slightly to the back from the usual position.

Info drawn from the volume Malizia, N.,(1983),Caccia e cacciatori dell'Aeronautica Militare Italiana, Editrice Il Velino: Rieti.


Getti Tonanti Italiano

by Vittorio De Santis

Livree della pattuglia acrobatica "Getti Tonanti" nel 1960
Durante i giochi olimpici del 1960 la pattuglia acrobatica "Getti Tonanti" della 5^ Aerobrigata esibì una colorazione molto particolare.
Fusoliera: Colore base: Metallo Naturale. Sul lato destro della fusoliera era stata dipinta una grande "Diana Cacciatrice", simbolo dell'Aerobrigata. La dea era in bianco su fondo nero con la scritta "5^ Aerobrigata". Sul lato sinistro era invece riportata la scritta, in grande formato, "Getti Tonanti". La scritta era in rosso e nero. In una variante alla scritta erano applicate delle striature, come a dare il senso della velocità o di qualcosa che sfreccia nel cielo. Ogni pilota poi scelse un colore che venne applicato alla parte superiore della fusoliera : sul muso dell'aereo per una profondità di 70-80 cm., sul contentenitore del parafreno e dall'armatura del tettuccio fino al piano verticale del timone. I colori erano:
Capitano Picasso -- Capo Pattuglia -- Giallo
Tenente Capaccioli -- Bianco
Tenente Orlando -- Rosso
Tenente Ciceroni -- Verde
Sergente Maggiore Villani -- Nero
Sergente Maggiore Baschilotto -- Arancione

Ali e piani di coda
Sulle ali era dipinto il tricolore italiano con verniciature ampie e a ventaglio che coprivano tutta la superificie dell'ala. I tre colori erano disposti così:
Rosso a partire dall'estrerno,
Bianco centrale
e il Verde che raggiungeva la radice dell'ala. La stessa colorazione era poi ripetuta sui piani di coda.

Varie
Le matricole militari vennero ridotte di dimensione e limitate alle sole ultime tre cifre, divise dal numero 5 ad indicare la 5^ Aerobrigata. Questa modifica non fu introdotta sul velivolo del Sergente Maggiore Baschilotto sul cui aereo rimasero tutte le cifre: 5-03891. I nomi dei piloti e del Crew Chief vennero dipinti sul lato sinistro però leggermente spostati all'indietro rispetto alla posizione usuale.

Info tratte dal volume Malizia, N.,(1983),Caccia e cacciatori dell'Aeronautica Militare Italiana, Editrice Il Velino: Rieti.


Go to page about this photo

An F-84F in Getti Tonanti 1960 red/white scheme.

Photo by Vittorio De Santis.
See also Photos section for more photos by Vittorio De Santis.


Contents Copyright 1997-2001 Bruce Craig -- All Rights Reserved
191